Stampa 

 

Angela, Antonio, Danila, Donato, Ivonne , Maria, Simona...

volontari storici e new entry, tutti accomunati dal desiderio di incentivare il piacere della lettura e offrire a coloro che lo desiderino gli strumenti per appagare questo desiderio.

In breve: la  biblioteca é una realtà che, nella nuova veste, si sta avvicinando ai dieci anni di vita ed è quindi doveroso un piccolo bilancio.

Siamo molto soddisfatti perché dedicarci alla gestione della biblioteca non è stato tempo sprecato: nel tempo continuano ad aumentare sia il numero degli iscritti che i libri a disposizione.

I libri sono ormai quasi novemila, la catalogazione e la gestione di prestiti è stata completamente informatizzata e sono adeguatamente collocati in eleganti scaffali.

Attualmente è richiesto un piccolo contributo alle spese di gestione pari a otto euro, ma sottolineiamo che i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado, usufruiscono dei prestiti a titolo gratuito.

Nel periodo estivo la biblioteca rimane aperta e fornisce un valido servizio anche ai turisti, che non solo si meravigliano di trovare in un piccolo paese una biblioteca così ben fornita, con libri sempre in ordine ed attuali, ma  dimostrano anche di apprezzare la possibilità di discutere sul contenuto dei libri stessi in un’atmosfera di grande cordialità.

Non ci basta certamente quanto raggiunto sino ad ora e confidiamo in una sempre maggior partecipazione alla vita della biblioteca e in un incremento del numero di volontari che entrino a far parte del gruppo. Insieme a tutti coloro che vorranno collaborare, ci prefiggiamo l'obiettivo di essere protagonisti della vita culturale del nostro piccolo paese anche attraverso l'organizzazione di eventi quali presentazione di libri, studi, spettacoli presso la bella Sala della Torre Medievale di Varzo.

Un grazie alle amministrazioni comunali che nel tempo ci hanno sorretto e che continuano a sostenere il nostro impegno.

Un grazie a tutti coloro che ci hanno donato dei libri e che continueranno a farlo... solo così il nostro patrimonio continuerà a crescere.... senza essere retorici.. un libro che giace dimenticato in qualche angolo della casa può tornare ad essere vivo se donato alla biblioteca e dare nuove emozioni a chi tornerà a leggerlo. Anche se già presente in catalogo, il libro donato alla biblioteca continuerà a vivere andando ad accrescere la dotazione degli scaffali di lettura presso l'Ospedale Castelli di Verbania o le altre strutture quali la Casa di Riposo ecc.  

Il grazie più grande è però per gli affezionati lettori che con la loro assiduità ci incentivano a continuare su quella strada che all’inizio ci sembrava troppo impervia e quasi senza speranza.

Grazie